Film / altri eventi

Nosferatu

Mercoledì 7 Dicembre - ore 21:00

Secondo appuntamento della Rassegna “Il Cinema Ritrovato” in collaborazione con la Fondazione Cineteca di Bologna.
“Il film capitale del cinema muto”. Dal Dracula di Bram Stoker, la storia immortale di Nosferatu, il non-morto che semina la peste, assorbe e spegne le forze vitali, attenta all'equilibrio dell'universo, finché un sacrificio femminile farà sorgere l'alba sulla città liberata.
Sul piano formale, il film si allontana dall'espressionismo e lo trascende: prima d'ogni altra cosa per l'importanza che vi ha la Natura, per l'impressionante varietà di esterni reali che ne accrescono il romanticismo magico. Murnau si abbandona totalmente al suo gusto della polifonia e del contrappunto, sul piano drammatico e cosmico. Nosferatu è prima di tutto un poema metafisico nel quale le forze della morte mostrano la vocazione - una vocazione inesorabile - ad attirare a sé, aspirare, assorbire le forze della vita, senza che nella descrizione di questa lotta intervenga alcun manicheismo moralista" (Jacques Lourcelles).
Il genere horror ed il cinema d'autore difficilmente si conciliano. Ed infatti si dice che nell'intera storia del cinema i film horror d'autore siano solo due. Il “Nosferatu, Eine Symphonie des Grauens” di Murnau è uno di essi. Ma è anche molto di più, perché da un romanzo arcinoto, il regista riesce a trarre un film sull'ambiguità, sulle certezze che non esistono, sull'inquietudine che si nasconde anche dietro alle cose a noi più familiari. Un capolavoro senza tempo.

Friedrich Wilhelm Murnau

Max Schreck, Greta Schröder, Ruth Landshoff

Germania

1921

Orrore

95 min.

Associazione lantenamagica | via Ospedaletto 4, 37066 Sommacampagna VR | C.F. 93144790230   P.I. 03167490238

Questo sito utilizza cookie

COOKIE
Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, consulta la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Back to top