Film / altri eventi

Il figlio di Saul

Mercoledì 13 Aprile - ore 21:00

Saul Ausländer fa parte dei Sonderkommando di Auschwitz. I Sonderkommando sono gruppi di deportati obbligati a collaborare con le autorità naziste all'interno dei campi di sterminio. Accompagnano i prigionieri ignari alle camere a gas o nelle docce, poi sono costretti a portare i cadaveri nei forni crematori e infine a pulire la carneficina. Tutto deve essere eseguito con precisione, velocità, ai frenetici ritmi della folle macchina nazionalsocialista. Mentre lavora in uno dei forni crematori, Saul scopre il cadavere di un ragazzo in cui crede di riconoscere suo figlio. Saul si aggrappa a quel corpo in maniera viscerale. Vuole trovare un rabbino e concedergli una sepoltura. E per farlo è disposto anche ad andare contro i progetti di fuga dei compagni.
Nella regia de “Il figlio di Saul” (Premio Speciale della Giuria al Festival di Cannes e Premio come Miglior Film Straniero sia ai Golden Globe che agli Oscar), Làszlò Nemes si è ispirato al libro "La voce dei sommersi" di Carlo Saletti. Il libro sfata il mito tragico del silenzio degli innocenti e la convinzione ancor più radicata che i “corvi neri” dei crematori fossero ebrei che avevano deciso di collaborare con i nazisti per distruggere i loro fratelli, rende la parola ai “sommersi”, fa sentire la loro voce di testimoni integrali. Essi hanno scritto con la consapevolezza di essere i soli cronisti che avrebbero potuto rendere conto dell'orrore.
Carlo Saletti, regista teatrale e storico di fama nazionale, è anche consigliere dell' Associazione Culturale e Promozione Sociale Créa di Custoza. Sarà presente in sala per introdurre il film e per incontrare il pubblico a fine proiezione.

László Nemes

Géza Röhrig, Levente Molnar, Urs Rechn

Ungheria

2015

Drammatico

107 min.

Associazione lantenamagica | via Ospedaletto 4, 37066 Sommacampagna VR | C.F. 93144790230   P.I. 03167490238

Questo sito utilizza cookie

COOKIE
Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, consulta la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Back to top