Stagione 2020-2021

Film in Rassegna

Crescendo

Venerdì 16, Sabato 17, Domenica 18 Ottobre 2020 - ore 21:00

Eduard Sporck è un famoso direttore d'orchestra che insegna all'università di Francoforte, a cui viene affidato il delicato incarico di formare un'orchestra giovanile israelo-palestinese. Il gruppo di ragazzi dovrà esibirsi in un concerto in occasione dei negoziati di pace tra i due Paesi, ma la concertazione musicale e le partiture impegnative non saranno gli unici problemi che Sporck e i giovani dovranno affrontare. Essendo figli di Paesi che per decenni hanno combattuto l'uno contro l'altro, alimentando i loro popoli con l'odio, i ragazzi inizialmente non riescono a superare quegli antichi pregiudizi che li vogliono acerrimi nemici. Sporck si ritroverà coinvolto in una serie di difficoltà e ostilità, che vanno ben oltre l'organizzazione del concerto.
Grazie alla tenacia e al potere aggregante della musica, quella che sembra essere una missione senza speranza lascia però gradualmente spazio all'illusione che, comprensione reciproca, amicizia e forse anche amore tra le due parti possano essere un giorno possibili.

Dror Zahavi

Gotz Otto, Daniel Donskoy, Peter Simonischek

Gremania

2019

Musicale

102 min.

Lacci

Venerdì 23, Sabato 24, Domenica 25 Ottobre 2020 - ore 21:00

Napoli, Aldo e Vanda si sposano giovanissimi, per amore e per desiderio d'indipendenza. Dalla loro unione nascono due bambini, Sandro e Anna.Con il passare del tempo Aldo si sente soffocare, crede che il matrimonio lo abbia imprigionato limitando la sua libertà. Attratto così da una giovane studentessa, all'età di trent'anni, Aldo decide di seguire ciò che lo appassiona davvero: scappa a Roma e abbandona improvvisamente sua moglie e i suoi figli, pur sapendo che quest'avventura non avrà futuro e che il suo posto è a casa con la sua famiglia...
Un giallo sui sentimenti, una storia di lealtà ed infedeltà, di rancore e vergogna. Un tradimento, il dolore, una scatola segreta, la casa devastata, un gatto, la voce degli innamorati e quella dei disamorati.

Daniele Luchetti

Alba Rohrwacher, Luigi Lo Cascio, Laura Morante

Italia

2020

Drammatico

100 min.

Cosa sarà

Venerdì 30 Aprile, Sabato 1, Domenica 2 Maggio - ore 20:00

Bruno Salvati è un regista di “commedie che non fanno ridere” e di film che “non vuole” e “non vede” nessuno, separato da poco e controvoglia da una moglie che sembra averlo rimpiazzato con un'amante (con l'apostrofo, in quanto femmina) e con due figli, una studiosa e volitiva, l'altro vago e cannaiolo. Nella sua vita all'improvviso irrompe una di quelle malattie dal nome impronunciabile e dal significato terribile: la mielodisplasia. Occorre un donatore di midollo da cui trarre le cellule staminali per uscirne vivi, e i donatori non sono necessariamente compatibili, o presenti. Bruno e la sua famiglia intraprendono così un inatteso percorso che cambierà i loro rapporti e insegnerà a Bruno ad alzare gli occhi da sé stesso e a guardare gli altri.
Kim Rossi Stuart non si limita ad interpretare, ma dà vita propria al Bruno Salvati protagonista del film, con tutta l'energia che ha in corpo riuscendo nell'intento di parlare, con leggerezza dolce-amara, di paura e di malattia.
Riparte la stagione del VirtusCinema, dopo la pausa forzata causata dalla pandemia, con un film che si inserisce a buona ragione nella migliore tradizione della commedia italiana, quella che sa regalare sorrisi e spensieratezza, ma senza negare un messaggio intelligente e mai banale.
ATTENZIONE: LA PROIEZIONE INIZIA ALLE ORE 20,00

Francesco Bruni

Kim Rossi Stuart, Lorenza Indovina, Barbara Ronchi

Italia

2020

Drammatico

101 min.

Minari

Venerdì 7, Sabato 8, Domenica 9 Maggio - ore 19:45

Anni '80: Jacob, giovane agricoltore, lascia Los Angeles e insieme alla sua famiglia si trasferisce in Arkansas per avviare una fattoria e iniziare così una nuova vita. Sebbene Jacob veda l'Arkansas come una terra ricca di opportunità, il resto della sua famiglia è sconvolto da questo imprevisto trasferimento in un fazzoletto di terra nell'isolata regione dell'Ozark. L'arrivo dalla Corea della nonna, donna imprevedibile e singolare, stravolgerà ulteriormente la loro vita. I suoi modi bizzarri accenderanno la curiosità del nipotino David e accompagneranno la famiglia in un percorso di riscoperta dell'amore che li unisce.
Film rivelazione di questa stagione cinematografica, candidato a 6 premi Oscar, già vincitore del Golden Globe come Miglior Film Straniero e del Gran Premio della Giuria e del Premio del Pubblico al Sundance Film Festival. È una piccola saga familiare che punta dritto al cuore senza voler diventare un Manifesto. Un film che parla di vita e di come si possa tornare a fiorire. Ovunque.
ATTENZIONE: LA PROIEZIONE INIZIA ALLE ORE 19:45

Lee Isaac Chung

Steven Yeun, Ye-ri Han, Yuh Jung Youn

USA

2020

Drammatico

115 min.

Nomadland

Venerdì 14, Sabato 15, Domenica 16 Maggio - ore 19:45
Giovedì 20 Maggio - ore 20:45

Empire, stato del Nevada. Nel 1988 la fabbrica presso cui Fern e suo marito Bo hanno lavorato tutta la vita ha chiuso i battenti, lasciando i dipendenti letteralmente per strada. Anche Bo se ne è andato, dopo una lunga malattia, e ora il mondo di Fern si divide fra un garage in cui sono rinchiuse tutte le cose del marito e un van che la donna ha riempito di tutto ciò che ha ancora per lei un significato materico. Vive di lavoretti saltuari poiché non ha diritto ai sussidi statali e non ha l'età per riciclarsi in un Paese in crisi, e si sposta di posteggio in posteggio, cercando di tenere insieme il puzzle scomposto della propria vita.
Nomadland è il fantasma del capitalismo, l'ombra di un sogno che non si è mai concretizzato, l'immagine di una terra ricca di opportunità che si è dissolta. Zhao restituisce dignità alla provincia, esalta il legame tra uomo e natura. Con sguardo da documentarista, cattura i volti di chi non vuole restare indietro, di chi sceglie di non fermarsi.

Chloé Zhao

Frances McDormand, David Strathairn, Linda May

USA

2020

Drammatico

108 min.

Volevo nascondermi

Venerdì 21, Sabato 22, Domenica 23 Maggio - ore 20:45

Toni, figlio di una emigrante italiana, respinto in Italia dalla Svizzera dove ha trascorso un'infanzia e un'adolescenza difficili, vive per anni in una capanna sul fiume senza mai cedere alla solitudine, al freddo e alla fame. L'incontro con lo scultore Renato Marino Mazzacurati è l'occasione per riavvicinarsi alla pittura, è l'inizio di un riscatto in cui sente che l'arte è l'unico tramite per costruire la sua identità, la vera possibilità di farsi riconoscere e amare dal mondo.
“El Tudesc”, come lo chiama la gente, è un uomo solo, rachitico, brutto, sovente deriso e umiliato. Diventa il pittore immaginifico che dipinge il suo mondo fantastico di tigri, gorilla e giaguari, stando sulla sponda del Po. Quella di Ligabue è una “favola” in cui emerge la ricchezza della diversità e le sue opere si rivelano nel tempo un dono per l'intera collettività.

Giorgio Diritti

Elio Germano, Oliver Ewy, Leonardo Carrozzo

Italia

2020

Biografico

120 min.

Rifkin's Festival

Venerdì 28, Sabato 29, Domenica 30 Maggio - ore 20:45

L'ex professore di cinema Mort Rifkin e sua moglie Sue sono in crisi. Per consolidare il rapporto il Rifkin's Festival, il Festival internazionale del cinema di San Sebastián, sembra l'occasione perfetta. Il lavoro di Sue, responsabile dell'ufficio stampa del giovane, affascinante regista Philippe la allontana sempre di più dal marito, che con estremo disagio tenta di destreggiarsi tra cene glamour imposte dell'élite cinematografica e ricorrenti presagi di tradimento. A curare il suo cuore, l'incontro con la dottoressa Jo Rojas (Elena Anaya), cardiologa appassionata della Settima Arte, reduce da un matrimonio disastroso e attualmente impegnata in una relazione tossica.
Rifkin's Festival è l'amore di Woody Allen per il Cinema, da Fellini a Truffaut, da Welles a Buñuel e Bergman.

Woody Allen

Wallace Shawn, Gina Gershon, Louis Garrel

USA, Spagna

2020

Commedia

92 min.

Il cattivo poeta

Venerdì 4, Sabato 5, Domenica 6 Giugno - ore 20:45

Primavera del 1936. Al giovane federale Giovanni Comini, di stanza a Brescia, viene assegnato dal Segretario del Partito Fascista Achille Starace l'incarico di sorvegliare Gabriele D'Annunzio, da 15 anni rinchiuso nel Vittoriale, per raccogliere su di lui informazioni di ogni tipo. D'Annunzio si è dichiarato contrario all'imminente alleanza fra Mussolini e Hitler, che il poeta definisce un “ridicolo nibelungo”, e il Partito non tollera il suo dissenso. Comini si reca al Vittoriale e da lì manda alla Casa del Fascio regolari rapporti su ogni attività del Poeta Vate, comprese le sue famose avventure galanti. Ma il suo legame con D'Annunzio cresce, e il dubbio sull'operato del Fascismo comincia ad insinuarsi anche nel convintissimo federale.
Gianluca Jodice esordisce alla regia e firma anche soggetto e sceneggiatura, utilizzando per i dialoghi di D'Annunzio solo le sue parole scritte o pronunciate in pubblico. La bravura di Jodice sta soprattutto nella sovrapposizione tra un passato che non smette di pesare e un presente che smania per liberarsi dalle catene nelle quali D'Annunzio si sente intrappolato.

Gianluca Jodice

Sergio Castellitto, Francesco Patané, Tommaso Ragno

Italia

2021

Biografico, Drammatico

106 min.

Associazione lantenamagica | via Ospedaletto 4, 37066 Sommacampagna VR | C.F. 93144790230   P.I. 03167490238

Questo sito utilizza cookie

COOKIE
Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, consulta la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Back to top