Stagione 2017-2018

Eventi speciali

Loving Vincent

Martedì 17, Mercoledì 18 Ottobre, Lunedì 20 Novembre, Lunedì 18 Dicembre - ore 21:00

Dopo lo strepitoso successo di pubblico delle proiezioni precedenti, torna per un'ulteriore replica nazionale il capolavoro che mai come nessun altro film prima ha saputo raccontare la vita e l'arte di Vincent Van Gogh.
La nuova frontiera della Grande Arte al cinema. Un lungometraggio poetico e seducente che mescola arte, tecnologia e pittura e si è aggiudicato il Premio del Pubblico all'ultimo Festival d'Annecy. 
Nessun altro artista al mondo ha dato vita a così tante leggende quanto Vincent van Gogh (1853-1890).
Dopo il successo di “Van Gogh Alive – The Experience” (la mostra multimediale più visitata al mondo), arriva finalmente al cinema una nuova straordinaria esperienza visiva: un appuntamento nato dal connubio tra arte e tecnologia che segnerà una nuova frontiera per la Grande Arte al Cinema, offrendoci l'opportunità di conoscere in modo nuovo uno degli artisti più amati di sempre.
Loving Vicent parte dalle lettere dell'artista e lascia che siano proprio i dipinti a raccontare la storia e l'opera del pittore olandese esposto nei più importanti musei del mondo.
Scritto e diretto da Dorota Kobiela & Hugh Welchman, Loving Vincent è infatti realizzato elaborando i quadri dipinti del pittore, componendo migliaia di immagini create nello stile di Vincent van Gogh da un team di 125 artisti che hanno lavorato anni per arrivare a un risultato originale e dall'impatto visivo indescrivibile.
EVENTO SPECIALE
Prezzi dei biglietti: intero € 10,00 - ridotto € 8,00

Dorota Kobiela, Hugh Welchman

Aidan Turner, Helen McCrory, Saoirse Ronan

Regno Unito, Polonia

2017

Animazione

94 min.

Before the flood - Punto di non ritorno

Mercoledì 1 Novembre - ore 21:00

Durante la notte degli Oscar 2016, Leonardo Di Caprio sale sul palco per ritirare il premio come migliore attore protagonista nel film “The Revenant”. Nel suo discorso di ringraziamento si rivolge alla platea con queste parole: "Girare The Revenant è stato occuparsi della relazione tra l'uomo e il mondo naturale. Un mondo che abbiamo collettivamente percepito, nel 2015, come l'anno più caldo di sempre. La nostra produzione ha avuto bisogno di spostarsi fino alla punta più meridionale di questo pianeta solo per trovare la neve. I cambiamenti climatici sono reali, stanno accadendo in questo momento. È il pericolo più grave che la nostra intera specie si trova ad affrontare, e dobbiamo lavorare insieme e smettere di procrastinare".
“Before the Flood - Punto di non ritorno” è un documentario che segue lo stesso Leonardo di Caprio nel suo viaggio lungo i cinque continenti fino al Circolo Polare Artico, per intervistare i grandi scienziati, incontrare importanti leader mondiali, attivisti e residenti locali, per acquisire una più profonda comprensione del complesso problema del riscaldamento globale e indagare soluzioni concrete per affrontare la sfida ambientale più urgente del nostro tempo.
Dal regista premio Oscar Fisher Stevens, “Before the Flood” - Punto Di Non Ritorno" presenta un affascinante resoconto sui drammatici mutamenti che si verificano oggi in tutto il mondo a causa dei cambiamenti climatici, assieme a ciò che tutti noi, come individui e come società, possiamo fare per prevenire una fine catastrofica della vita sul nostro pianeta.
Proiezione con ingresso libero

Fisher Stevens

Bill Clinton, Leonardo DiCaprio, John Kerry

USA

2016

Documentario

93 min.

Watatu

Martedì 14 Novembre - ore 21:00

Arriva dal Kenia il film “Watatu”, realizzato da una compagnia specializzata nel rappresentare i conflitti tribali e religiosi nel paese africano. Yusuf e Salim, amici di vecchia data, si rincontrano a Mombasa dove il primo è venuto a lavorare come poliziotto. I due dovranno affrontare, su opposte sponde, morti e violenza a causa di antiche rivalità tribali e di un nipote che per rabbia si affilia ad una comunità radicale islamica. La vera protagonista della pellicola è però la stessa comunità kenyota in tutta la sua autenticità, peculiarità, speranze e contrasti difficilmente sanabili.
Il film, realizzato da S.A.F.E. (Sponsored Arts for Education), una ong anglo-kenyota che da anni lavora nelle comunità locali per affrontare le problematiche sociali attraverso il teatro, l'arte e la cultura, riesce ad unire felicemente l'intrattenimento e l'impegno civile, offrendoci una visone “africana” sui problemi del continente e un suggerimento su come le comunità possono trovare in se stesse le forze e le risorse per affrontare e risolvere le tensioni che rischiano di lacerarle irreparabilmente. Presentato nella sezione Riflessi al Festival del Cinema di Roma del 2015, “Watatu” è un emozionante ed onesto spaccato di uno dei più affascinanti e controversi paesi africani raccontato attraverso gli occhi ed il cuore della gente locale.

Nick Reding

Ali Mohammed Mlatso, Said Muhsin, Benson Obiva

Kenya

2015

Drammatico

88 min.

Canaletto a Venezia

Martedì 28, Mercoledì 29 Novembre - ore 21:00

In occasione della mostra di Londra approda nei cinema italiani un nuovo straordinario film-evento che guiderà gli spettatori attraverso la vita e le opere del pittore che meglio colse l'essenza e il fascino di una delle città più amate al mondo: Venezia.
Una visita esclusiva tra i luoghi che lo conquistarono attraverso le collezioni di Buckingham Palace e Windsor Castle.

Giovanni Antonio Canal, universalmente conosciuto come Canaletto (1697-1768) è l'artista italiano che più di ogni altro ha saputo raccontare la bellezza immortale di Venezia.
Il racconto che il celebre pittore fece della sua città viene percorso in questo straordinario film attraverso le opere conservate al Windsor Castle e a Buckingham Palace e grazie a uno splendido tour cinematografico attraverso la laguna. La storia della vita dell'artista si snoda così tra calli, piazze e canali che ne furono il principale scenario e che Canaletto seppe immortalare come nessun altro pittore al mondo. Grazie ai commenti e agli approfondimenti dei curatori della Royal Collection, il film spiega anche come le opere di Canaletto siano giunte da Venezia sino alle collezioni reali inglesi.
EVENTO SPECIALE
Prezzi dei biglietti: intero € 10,00 - ridotto € 8,00

di David Bickerstaff.

Gran Bretagna

2017

Documentario

85 min.

Musei vaticani

Martedì 16, Mercoledì 17 Gennaio - ore 21:00

“Musei Vaticani” rappresenta uno straordinario viaggio alla scoperta delle più suggestive opere d'arte raccolte in due millenni di storia e porta per la prima volta le telecamere Ultra HD 4K/3D e la tecnica di dimensionalizzazione utilizzata al cinema da James Cameron (Avatar) all'interno dei Musei Vaticani e della Cappella Sistina, mostrando i capolavori di Roma come non sono mai stati visti prima. Una megaproduzione realizzata da una troupe di 40 professionisti che hanno esplorato in lungo e in largo i Musei Vaticani: riprese suggestive effettuate di notte attraversando le sale in cui sono custodite alcune delle opere più rare e preziose del mondo, spaziando attraverso tutte le culture e tutte le epoche.
Lo spettatore potrà immergersi nei grandi capolavori della storia dell'arte: “entrare” nei dipinti di Caravaggio, toccare con un realismo senza precedenti il Laocoonte ed il Torso del Belvedere, sentirsi avvolto dalle figure mai così vere della Cappella Sistina. Dai capolavori della statuaria classica alla Pietà di Michelangelo, fino alle sculture moderne di Fontana; dai dipinti di Giotto, Leonardo Da Vinci e Caravaggio a quelli di Van Gogh, Chagall e Dalì; dagli straordinari affreschi delle Stanze di Raffaello, come “La Scuola di Atene”, agli spettacolari capolavori michelangioleschi della Cappella Sistina come la “Creazione di Adamo” e il maestoso “Giudizio Universale”. Sono queste le tappe di un viaggio unico ed emozionante, condotto con l'autorevole guida del Direttore dei Musei Vaticani, il Professor Antonio Paolucci. Attraverso passato, presente e futuro.

di Marco Pianigiani

Italia

2013

Documentario

65 min.

My generation

Martedì 6, Mercoledì 7 Febbraio - ore 21:00

Michael Caine, icona del cinema britannico, interpreta ed è il narratore di My Generation, la storia vivida e stimolante del suo percorso nella Londra degli anni sessanta. Basato su racconti personali e su splendide riprese d'archivio, questo documentario vede Caine viaggiare nel tempo e dialogare con i Beatles, Twiggy, David Bailey, Mary Quant, i Rolling Stones, David Hockney e altre celebrità. Il film è stato meticolosamente assemblato negli ultimi sei anni e racconta la nascita della cultura pop a Londra attraverso gli occhi del giovane Michael Caine: "Per la prima volta nella storia, i giovani della classe operaia lottavano per se stessi e dicevano: siamo qui, questa società è anche nostra e non vogliamo andarcene!".
Non è sempre facile fare un documentario affascinante e coinvolgente utilizzando del materiale di repertorio. Ma ai realizzatori di My Generation l'impresa è riuscita alla grande. Parte del merito va sicuramente al periodo raccontato, quegli anni Sessanta in cui nella capitale britannica, nota all'epoca come Swinging London, iniziava una rivoluzione sociale e del costume senza precedenti, che vide diventare protagonisti per la prima volta i teenager con i loro gusti e i loro interessi. Molti di loro provenivano dagli strati più bassi della popolazione, fino ad allora esclusi da una classe dominante saldamente ancorata alle vecchie tradizioni. Michael Caine ci guida in un affascinante viaggio in parole e musica (e che musica!), tra interviste di ieri e di oggi, immagini inedite e personali ricordi, in quello straordinario crogiolo creativo, con un messaggio rivolto ai giovani: guardate al futuro con speranza e sognate sempre in grande.

David Batty

Michael Caine, Joan Collins, Paul McCartney

Gran Bretagna

2017

Documentario

85 min.

Caravaggio - L'anima e il sangue

Martedì 20, Mercoledì 21 Febbraio - ore 21:00

Dai creatori di ‘Firenze e gli Uffizi' e ‘Raffaello, il Principe delle Arti', prodotto da Sky e Magnitudo Film, debutta nelle sale italiane il film documentario dedicato ad uno degli artisti più controversi e amati al mondo: Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio.
Un viaggio emozionante attraverso la vita, le opere e i tormenti di questo artista geniale e contraddittorio, che più di ogni altro ha raccolto in sé luci e ombre, genio e sregolatezza, generando opere sublimi. “Caravaggio – L'Anima e il Sangue” è un excursus narrativo e visivo attraverso i luoghi in cui l'artista ha vissuto e quelli che ancora oggi custodiscono alcune tra le sue opere più note: Milano, Firenze, Roma, Napoli e Malta.
Il nuovo appuntamento della rassegna “La grande arte al Cinema”, un viaggio senza precedenti che offre un'esperienza cinematografica emozionale, inquieta e quasi ‘tattile' della vita, le opere e i tormenti di un artista dalla grandezza indescrivibile. Un film da non perdere.

Jesus Garces Lambert

Manuel Agnelli

Italia

2017

Documentario

90 min.

Darkest hour [in INGLESE con sottotitoli in italiano]

Giovedì 22 Febbraio - ore 21:00

Una proiezione eccezionale, un'occasione straordinaria per assistere ad uno dei capolavori della stagione in corso nella sua versione IN LINGUA ORIGINALE CON SOTTOTITOLI IN ITALIANO.
L'ora più buia cui fa riferimento il titolo è il momento cruciale della scelta, da parte del Primo ministro britannico Winston Churchill, tra l'armistizio con la Germania nazista e l'intervento nel conflitto armato. Di fronte all'avanzata dell'esercito tedesco e all'imminente invasione della Gran Bretagna, Churchill è chiamato a decidere tra la tutela del Paese in nome di una pace apparente e temporanea e la difesa dei propri ideali di autonomia e libertà.
Ore di trucco e un lavoro enorme sulla voce sono state necessarie a un sontuoso Gary Oldman per impersonificare uno degli eroi della storia britannica: Winston Churchill. Non uno di quegli stratagemmi mimetici sterili, però, ma la costruzione della parte fisica di un personaggio che attraverso la parola, compagna decisiva per un politico, convinse il proprio popolo a seguirlo nella lotta estrema contro il dilagante esercito del Reich millenario. Joe Wright dimostra le sue qualità costruendo attorno a questa figura un'asfissiante periodo di dubbio, di riflessione, con il fumo del sigaro sempre acceso ad annebbiare gli interni illuminati da fioche lampadine, nei sancta sanctorum decisionali della Gran Bretagna del periodo di guerra. Coinvolgente, con un ritmo sempre più al galoppo e un'ironia a tratti irresistibile.

Joe Wright

Gary Oldman, Kristin Scott Thomas, Lily James

U.K

2017

Drammatico

125 min.

Hitler contro Picasso e gli altri

Martedì 13, Mercoledì 14 Marzo - ore 21:00

Chagall, Monet, Picasso, Matisse, Klee, Kokoschka, Otto Dix, El Lissitzky. Artisti messi al bando, disprezzati, condannati eppure anche trafugati, sottratti, scomparsi. Sono trascorsi 80 anni da quando il regime nazista bandì la cosiddetta “arte degenerata”, organizzando, nel 1937 a Monaco, un'esposizione pubblica per condannarla e deriderla e, contemporaneamente, una mostra per esaltare la “pura arte ariana”, con “La Grande Esposizione di Arte Germanica”. Proprio in quegli stessi giorni cominciò la razzia, nei musei dei territori occupati e nelle case di collezionisti e ebrei, di capolavori destinati a occupare gli spazi di quello che Hitler immaginava come il Louvre di Linz (rimasto poi solo sulla carta) e di Carinhall, la residenza privata di Goering, l'altro grande protagonista del saccheggio dell'Europa. Si calcola che le opere sequestrate nei Musei tedeschi siano state oltre 16˙000 e oltre 5 milioni in tutta Europa. Tra gli artisti all'indice Max Beckmann, Paul Klee, Oskar Kokoschka, Otto Dix, Marc Chagall, El Lissitzky. Sui muri le frasi di commento: “Incompetenti e ciarlatani”, “Un insulto agli eroi tedeschi della Grande Guerra”, “Decadenza sfruttata per scopi letterari e commerciali”. La mostra sull'”arte degenerata” fu portata in tour come esempio in 12 città tra Austria e Germania e la visitarono circa 2 milioni di persone.
Proprio per raccontare alcune delle infinite storie che presero il via in quei giorni, a distanza di 80 anni arriva il documentario evento di Claudio Poli con la partecipazione straordinaria di Toni Servillo e la colonna sonora originale firmata da Remo Anzovino.

Claudio Poli

Toni Servillo

Italia

2017

Documentario

90 min.

La forma dell'acqua [IN INGLESE, SUB ITA]

Giovedì 22 Marzo - ore 21:00

Un'occasione imperdibile di assistere alla visione del film incoronato come migliore film dell'anno agli Oscar 2018 in lingua originale!
Elisa, giovane donna muta, lavora in un laboratorio scientifico di Baltimora dove gli americani combattono la guerra fredda. Impiegata come donna delle pulizie, Elisa è legata da profonda amicizia a Zelda, collega afroamericana che lotta per i suoi diritti dentro il matrimonio e la società, e Giles, vicino di casa omosessuale, discriminato sul lavoro. Diversi in un mondo di mostri dall'aspetto rassicurante, scoprono che in laboratorio vive in cattività una creatura anfibia di grande intelligenza e sensibilità..
Premio Oscar 2018 per migliore film e migliore regia, ma prima ancora vincitore del Leone d'Oro al Festival di Venezia 2017, "La forma dell'acqua" è una favola adulta, intrisa di passione cinefila, in grado di lanciare un messaggio di tolleranza e di amore che risuona fortissimo nel nostro presente. La pellicola di Guillermo Del Toro è un mix di emozioni, sentimenti e di amore spirituale, capace di farsi anche discorso politico senza mai diventare per questo retorico. Un film intenso e potente che ha la capacità di restituire al nostro sguardo lo stupore infantile che forse abbiamo perduto.

Guillermo Del Toro

Sally Hawkins, Michael Shannon, Richard Jenkins

USA

2017

Drammatico

119 min.

Il filo nascosto [IN INGLESE, SUB ITA]

Giovedì 12 Aprile - ore 21:00

Ultimo appuntamento al Virtus con i film in lingua originale! Il nuovo capolavoro di Paul Thomas Anderson con la straordinaria partecipazione di Daniel Day Lewis. Un film assolutamente da non perdere.
Londra, anni Cinquanta. Reynolds Woodcock, celebre stilista, fa palpitare il cuore della moda inglese abbigliando la famiglia reale, le star del cinema, le ricche ereditiere, le celebrità mondane, le debuttanti e le signore dell'alta società. Scapolo impenitente, le donne vanno e vengono nella sua vita, offrendo compagnia e ispirazione. Lavoratore bulimico e uomo impossibile, Reynolds dispone delle sue conquiste secondo l'umore e dirige la sua “Maison” con aria solenne, affiancato da Cyril, sorella e socia altrettanto ieratica. Mr. Woodcock ha un debole per la bellezza che riconosce in Alma, cameriera in un hotel della costa dove si è fermato per un break(fast). La giovane donna, immediatamente sedotta da quel “ragazzo affamato”, lo segue a Londra e ne diventa la musa.
Candidato a sei premi Oscar: Miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista, miglior attrice non protagonista, miglior colonna sonora. Ha vinto il premio come migliori costumi.
La pellicola è una metafora del potere. Potere che ogni individuo possiede o meno su di un altro.Questa volta il regista americano concentra tutto dentro un rapporto di coppia, sentimentale, svelando il filo nascosto che lega le persone che si amano: un filo fatto di passione e (in)sofferenza, di concessioni e rivendicazioni, conquiste e rinunce. Straordinario dal punto di vista formale, con una scrittura precisa e intelligente, ha in Daniel Day-Lewis e Vicky Krieps due interpreti perfetti, capaci di dare corpo, voce, sguardi ed espressioni a quei sentimenti di esaltazione e oppressione assieme che si provano durante la visione di un vero capolavoro.

Paul Thomas Anderson

Daniel Day-Lewis, Vicky Krieps, Lesley Manville

USA

2017

Drammatico

130 min.

Associazione lantenamagica | via Ospedaletto 4, 37066 Sommacampagna VR | C.F. 93144790230   P.I. 03167490238

Questo sito utilizza cookie

COOKIE
Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, consulta la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Back to top