Stagione 2014-2015

Eventi speciali

The first grader

Martedì 18 Novembre - ore 21:00

Anno 2003. Approfittando di un programma governativo che garantisce l'istruzione elementare a qualsiasi cittadino, il keniano Maruge, ottantaquattrenne, ex guerriero Mau-Mau che ha visto la propria famiglia sterminata sotto i propri occhi, decide di tornare tra i banchi di scuola per imparare a leggere e capire cosa gli ha scritto qualche tempo prima in una lettera il Presidente della Repubblica. Per realizzare il suo sogno dovrà scontrarsi con l'ostilità della comunità locale e le rigide norme scolastiche, che lo vorrebbero espellere sin dal primo giorno.
Ispirato alla vera storia di Kimani N'gan'ga Maruge, morto nel 2009 all'età di novant'anni e riconosciuto dal Guinness dei Primati come il più anziano ad essersi iscritto ad una scuola elementare, l'incredibile scommessa di un uomo, una magnifica storia di riscatto personale, un nuovo modo di superare gli oneri del passato coloniale.

Justin Chadwick

Naomie Harris, Oliver Litondo, Sam Feuer

Kenya / Gran Bretagna / USA

2010

Drammatico / Biografico

120 min.

Concerto dal vivo - Basin Street Band

Lunedì 5 Gennaio - ore 21:00

Basin Street Band è una formazione musicale nata nel 2000 su iniziativa di un gruppo di amici musicisti appassionati di musica jazz e swing, con un repertorio che spazia dallo swing classico, al funky/jazz fino ai ritmi latini.
L'orchestra s'ispira alle Big Band americane del passato di musica jazz: da quella di Count Basie, Duke Ellington, Benny Goodman a le Big Band più recenti come quella di Maynard Ferguson.
Il gruppo è composto dalla sessione fiati dei sax, dalle trombe e dai tromboni, dalla sezione ritmica con piano, batteria, basso, chitarra e da una voce femminile.
I componenti provengono dalle province di Verona e Vicenza ed hanno frequentato il conservatorio e altre scuole di indirizzo musicale.
L'orchestra presenterà uno dei tre repertori a sua disposizione: Swing and more che consiste in una carrellata di pezzi strumentali dallo stampo classico del swing ispirato a Count Basie per arrivare al funky dell'orchestra diMaynard Ferguson.
L'orchestra ha avuto modo di tenere numerosi concerti presso ville settecentesche, due tournée in Germania e si è esibita svariate volte nella provincia di Verona in occasione di rassegne jazzistiche e manifestazioni estive, cene di gala e cerimonie di vario ambito.
Prezzo del biglietto: 5 €

Barry Lyndon

Mercoledì 28 Gennaio - ore 21:00

Primo appuntamento della nuova Rassegna al VirtusCinema "Il Cinema Ritrovato al cinema - Classici restaurati in prima visione".
Barry è un giovane di bell'aspetto, ma dalle origini modeste. Rifiutato dalla donna che ama, dopo un duello intraprende la carriera militare. Presto stancatosi della vita militare, con un espediente entra nell'esercito prussiano, divenendo il beniamino del capitano Potzdorf. Ma anche questa volta la fortuna gli volta le spalle e, costretto a fuggire, diventa il compare di un raffinato avventuriero. Con la spada e la pistola si fa largo nella bella società. Ormai è un uomo appagato. Gli manca solo il blasone. Sposando la contessa di Lyndon e assumendone il cognome colma la lacuna. Ma neanche questo matrimonio riuscirà a dargli la felicità…
Tratto dal romanzo settecentesco di William Thackeray, un film anomalo nella produzione del grande Stanley Kubrik, interamente realizzato usando una tecnica d'illuminazione naturalistica, tutta a base di candele, con la quale il regista riuscì ad immergere il film nell'atmosfera del tempo, un capolavoro freddo e crudele, ironico e mastodontico, solenne e malinconico, i cui interpreti non sono che pedine di un'invisibile scacchiera, che il regista percorre seguendo un imperscrutabile disegno metafisico.
Premiato con quattro Oscar, per i costumi, la fotografia, la scenografia e la musica.
Un capolavoro senza tempo, assolutamente da non perdere.

Il film è in lingua originale (inglese) sottotitolato in italiano.

Stanley Kubrick

Ryan Ò Neal, Marisa Berenson, Patrick Magee

Gran Bretagna

1975

Drammatico

184 min.

Le mani sulla città

Mercoledì 11 Febbraio - ore 21:00

Secondo appuntamento della nuova Rassegna al VirtusCinema "Il Cinema Ritrovato al cinema - Classici restaurati in prima visione".
Napoli, primi Anni Sessanta. Crolla un palazzo a causa di un cantiere limitrofo di proprietà di un certo Nottola, speculatore edilizio appoggiato dalla maggioranza che guida l'amministrazione della città. Viene aperta una commissione d'inchiesta dalla quale emerge che le pratiche per la concessione sono state corrette dal punto di vista formale. Nottola è però diventato 'scomodo' e non è possibile garantirgli il posto da assessore che egli pretende in seguito alle ormai imminenti elezioni...
Recentemente scomparso, Rosi firma un capolavoro attualissimo. Un film che va alle radici di uno dei cancri che hanno corroso e continuano a corrodere la nostra società e ne mette spietatamente in luce le metastasi. Vincitore del Festival del Cinema di Venezia del 1963.

Francesco Rosi

Rod Steiger, Guido Alberti, Marcello Cannavale

Italia

1963

Drammatico

110 min.

I 400 colpi

Mercoledì 25 Febbraio - ore 21:00

Terzo appuntamento della nuova Rassegna al VirtusCinema "Il Cinema Ritrovato al cinema - Classici restaurati in prima visione".
Antoine Doinel è un bambino che vive con la giovane madre e il patrigno. Ha poca voglia di studiare e si diverte ad andare al cinema, a marinare la scuola, a compiere piccoli furti, oppresso da una famiglia che pensa troppo a se stessa e lo relega a buttare via la spazzatura o ad andare a comprare il latte, lasciando ai compagni di scuola il compito di accompagnarlo all'adolescenza. Il riformatorio diventerà il trampolino per il tuffo nel mare della vita.
Manifesto della Nouvelle Vague francese e considerato ancora oggi un capolavoro assoluto del cinema, il film d'esordio di François Truffaut è la storia, in parte autobiografica, di Antoine, un bambino che cresce nel quartiere in cui il regista era nato. Un vero e proprio inno alla libertà dell'infanzia, rappresentata attraverso un ragazzino che ci viene mostrato in tutta la sua fragilità, il suo infinito desiderio di amore e libertà, la sua solitudine nel difendere i propri sogni dalla cruda realtà.
Il film è in lingua originale (francese) sottotitolato in italiano.

François Truffaut

Jean-Pierre Léaud, Albert Rémy, Claire Maurier

Francia

1959

Drammatico

93 min.

Salvatore Giuliano

Mercoledì 11 Marzo - ore 21:00

Quarto appuntamento della nuova Rassegna al VirtusCinema "Il Cinema Ritrovato al cinema - Classici restaurati in prima visione".
Salvatore Giuliano nel secondo dopoguerra forma un esercito separatista che vuole staccare la Sicilia dal resto dell'Italia. Tiene a lungo in scacco i carabinieri, semina il terrore sull'isola e si rende protagonista di molti fatti di sangue come la strage di Portella della Ginestra, quando spara sulla manifestazione dei lavoratori per la ricorrenza del primo maggio. Nel 1950 viene ucciso. Gaspare Pisciotta, ex-luogotenente di Giuliano, che lo ha denunciato, viene assassinato in carcere.
Quinto film del regista recentemente scomparso Francesco Rosi, un classico del cinema politico e il miglior film italiano sulla mafia: Rosi sceglie di frammentare la narrazione, seguendo non la cronologia ma i complessi intrecci di causa-effetto tra gli avvenimenti. E senza mai mostrare Salvatore Guiliano: non è lui il protagonista del film, ma l'intreccio di interessi tra politica e criminalità nel dopoguerra. Serratissimo, con momenti di cinema cronachistico che diventa epico.

Francesco Rosi

Frank Wolff, Salvo Randone, Renato Pinciroli

Italia

1962

Drammatico

107 min.

La grande illusion

Mercoledì 25 Marzo - ore 21:00

Quinto appuntamento della nuova Rassegna al VirtusCinema "Il Cinema Ritrovato al cinema - Classici restaurati in prima visione".
Nel 1916 due aviatori francesi, il proletario tenente Maréchal e l'aristocratico capitano de Boïeldieu vengono abbattuti dall'asso tedesco barone von Rauffenstein il quale prova un'immediata simpatia per De Boïeldieu. Trasferiti in un campo di concentramento militare i due sono sul punto di fuggire quando vengono improvvisamente trasferiti. Finiranno con il raggiungere un'antica fortezza comandata proprio da Von Rauffenstein.
Edizione restaurata del capolavoro di Jean Renoir, manifesto del cinema antimilitarista, malinconico e pacifista di una generazione in via di estinzione, che si vide negare il Leone d'Oro al Festival del Cinema di Venezia solo a causa delle pressioni del regime fascista, ostile al suo dichiarato pacifismo universale in tempi in cui la seconda guerra mondiale era imminente. Un'opera ancora oggi attuale, un capolavoro da non perdere.
Il film è in lingua originale (francese) sottotitolato in italiano.

Jean Renoir

Jean Gabin, Pierre Fresnay, Erich von Stroheim

Francia

1937

Drammatico

114 min.

Metropolis

Mercoledì 15 Aprile - ore 21:00

Sesto ed ultimo appuntamento per il 2015 della nuova rassegna "Il Cinema Ritrovato al cinema - Classici restaurati in prima visione".
Nel 2026 la popolazione vive in una megalopoli su due diversi livelli. In alto i ricchi conducono la loro lussuosa vita, nei sotterranei gli operai lavorano come schiavi. Un giorno questi ultimi vengono però incitati alla rivolta da un robot femmineo che riproduce le fattezze di una di loro, la mite e pia Maria. L'ha costruito uno scienziato al servizio dei padroni che vuole vendicarsi del potente John Fredersen, dominatore della città. La rivolta provoca un'inondazione che colpisce i quartieri operai finché, sollecitato da Maria, Freder, figlio di Fredersen, fa da mediatore tra padroni e operai... 
Uno dei risultati più importanti del periodo del muto, un film talmente visionario e arrabbiato da risultare di maggiore impatto oggi rispetto all'epoca in cui venne girato. Dopo l'ultimo ritrovamento in Argentina di nuove sequenze del film, il restauro di Metropolis presenta finalmente la versione più completa esistente oggi del capolavoro di Fritz Lang, dopo le infinite mutilazioni subite fin dalla sua prima uscita, nel gennaio del 1927. Per l'occasione, Metropolis torna in sala con le musiche originali per orchestra composte da Gottfried Huppertz.

Fritz Lang

Gustav Fröhlich, Brigitte Helm, Alfred Abel

Germania

1927

Fantascienza

149 min.

Corti per i piccoli 2015 - 15^ rassegna di cortometraggi d'autore

Domenica 19 Aprile - ore 15:30

Corti per piccoli, la tradizionale rassegna di corti d'autore che il Verona Film Festival dedica ai bambini della scuola dell'infanzia e primaria, sbarca per la prima volta anche in provincia, al VirtusCinema di Sommacampagna.
Una serie di cortometraggi selezionati tra la migliore produzione di film d'animazione degli ultimi anni e realizzati con differenti tecniche di animazione, dal disegno animato classico alla plastilina, dalle marionette alla computer grafica, vengono proposti in due diversi programmi:
Programma 3+ (50 minuti, 6 cortometraggi) adatto a bambini dai 3 ai 6 anni
a seguire, dopo breve intervallo,
Programma 7+ (60 minuti, 9 cortometraggi) adatto a bambini dai 7 anni in su
La partecipazione ad entrambe le proiezioni è gratuita.

Samsara

Mercoledì 22 Aprile - ore 21:00

Ideale seguito di “Baraka”, diretto dal medesimo regista Ron Fricke nel 1992.
“Samsara” è una parola sanscrita che significa “l'infinito girare della ruota della vita” ed è il punto di partenza di un viaggio alla ricerca della sfuggente interconnessione che attraversa tutte le nostre vite. Girato in pellicola per un periodo di quasi cinque anni in venticinque paesi, senza alcun dialogo o testo descrittivo, Samsara ci trasporta in luoghi sacri, zone sinistrate, siti industriali e meraviglie naturali sovvertendo le nostre aspettative di un documentario tradizionale e incoraggiando le nostre interpretazioni interiori, ispirati da immagini e musica che fondono l'antico con il moderno.
Un autentico capolavoro, in grado di stordire per la meraviglia di immagini strabilianti e per le musiche indimenticabili, in grado di risvegliare in ogni spettatore il senso del sacro che il regista stesso ha inteso trasmettere.

di Ron Fricke.

USA

2011

Documentario

99 min.

In guerra

Mercoledì 29 Aprile - ore 21:00

PROIEZIONE EVENTO, con voce narrante (Monica Ceccardi) ed esecuzione della colonna sonora (Federica Furlani e Luigi Palombi) entrambe dal vivo, del film del giovanissimo cineasta Davide Sibaldi, già al suo secondo lungometraggio a soli 28 anni, che sarà presente in sala per incontrare il pubblico.
Una notte, nel cuore della periferia milanese sconvolta dalla crisi economica, due giovani si incontrano. Lei è stata da poco lasciata dal suo ragazzo. Lui, invece, è un uomo violento, in guerra con se stesso e con il mondo. Tra loro, così diversi eppure così vicini, scatta qualcosa. Si ritrovano così a condividere un pezzo di strada per tornare alle loro case in una Milano deserta e misteriosa…
“Un miracolo girato nelle strade di periferia” (Corriere della sera), “Avvincente ed ingegnoso” (The Hollywood Reporter), In Guerra, presentato al Torino Film Festival, è un film dal ritmo travolgente che ci parla dell'Italia di oggi, della sua cultura, della sua violenza, ma anche dell'amore.

Davide Sibaldi

Fausto Cabra, Anna Della Rosa

Italia

2014

Darmmatico

80 min.

CITIZENFOUR

Mercoledì 6 Maggio - ore 21:00

Hotel Mira di Hong Kong (Cina): rintanato in una delle stanze c'è l'ex tecnico informatico CIA e NSA (National Security Agency) Edward Snowden, le cui rivelazioni di lì a poco rimbalzeranno tra i media planetari. È il giugno 2013, Snowden ha 29 anni e una consapevolezza impressionante della gravità delle informazioni di cui è in possesso. La straordinaria decisione senza ritorno di Snowden di venire allo scoperto al punto di rischiare la vita è reazione diretta, ma tutt'altro che precipitosa, alla delusione per le promesse della politica obamiana. L'incontro con la macchina da presa della regista Laura Poitras, alla presenza dei giornalisti Glenn Greenwald e Ewen McAskill, dura otto pericolosissimi giorni. Citizenfour è l'alias di Edward Snowden.
Un documentario che diventa un eccezionale thriller dalla tensione hitchcockiana, ibridato a tratti da tocchi di horror orientale e più spesso da codici da spy story internazionale.

Laura Poitras

Edward Snowden, Jacob Appelbaum, Julian Assange

Germania, USA

2014

Documentario

113 min.

Associazione lantenamagica | via Ospedaletto 4, 37066 Sommacampagna VR | C.F. 93144790230   P.I. 03167490238

Questo sito utilizza cookie

COOKIE
Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, consulta la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Back to top