Prossimi appuntamenti al VirtusCinema il mercoledì:

Mercoledì 6 Aprile - ore 21:00

Anomalisa

di Charlie Kaufman, Duke Johnson, con Jennifer Jason Leigh, David Thewlis.
USA 2015, Animazione, 90 min.

Che vuol dire essere umani? Che vuol dire soffrire? Che vuol dire sentirsi vivi? Sono alcuni dei punti interrogativi da cui Charlie Kaufman è partito per la realizzazione di Anomalisa, un film realizzato con la tecnica della stop-motion e finanziato grazie anche ad una campagna di crowdfunding su Kickstarter.Protagonista della pellicola è Michael, un famoso oratore motivazionale e scrittore di libri. Michael è paralizzato dall'ordinarietà dell'esistenza. La sua vita però cambia quando, durante un viaggio d'affari, incontra Lisa.
Charlie Kaufman è sicuramente uno dei più originali sceneggiatori apparsi tra il vecchio e il nuovo millennio. “Essere John Malkovich”, “Il ladro di Orchidee”, “Se mi lasci ti cancello” portano la sua firma. Nel 2008 debutta come regista con “Synecdoche, New York”. Da lì in poi per lui e i suoi progetti non convenzionali ci sono state solo porte chiuse. Si è così rivolto a Kickstarter per cofinanziare il suo film online e alla fine sono stati 406 mila i dollari raccolti da 56 mila donatori diversi. Ha preso così vita “Anomalisa”, un film sulla solitudine, sul bisogno di sentire un'altra umanità, sull'idea di avere intorno un universo di persone tutte uguali a sé e lo sforzo per sentire qualcosa di più. Presentato alla Mostra di Venezia dove ha vinto il Gran Premio della Giuria, la pellicola di Kaufman è stata anche in corsa agli Oscar come Miglior film d'animazione.
commenta



Mercoledì 13 Aprile - ore 21:00

Il figlio di Saul

di László Nemes, con Géza Röhrig, Levente Molnar, Urs Rechn.
Ungheria 2015, Drammatico, 107 min.

Saul Ausländer fa parte dei Sonderkommando di Auschwitz. I Sonderkommando sono gruppi di deportati obbligati a collaborare con le autorità naziste all'interno dei campi di sterminio. Accompagnano i prigionieri ignari alle camere a gas o nelle docce, poi sono costretti a portare i cadaveri nei forni crematori e infine a pulire la carneficina. Tutto deve essere eseguito con precisione, velocità, ai frenetici ritmi della folle macchina nazionalsocialista. Mentre lavora in uno dei forni crematori, Saul scopre il cadavere di un ragazzo in cui crede di riconoscere suo figlio. Saul si aggrappa a quel corpo in maniera viscerale. Vuole trovare un rabbino e concedergli una sepoltura. E per farlo è disposto anche ad andare contro i progetti di fuga dei compagni.
Nella regia de “Il figlio di Saul” (Premio Speciale della Giuria al Festival di Cannes e Premio come Miglior Film Straniero sia ai Golden Globe che agli Oscar), Làszlò Nemes si è ispirato al libro "La voce dei sommersi" di Carlo Saletti. Il libro sfata il mito tragico del silenzio degli innocenti e la convinzione ancor più radicata che i “corvi neri” dei crematori fossero ebrei che avevano deciso di collaborare con i nazisti per distruggere i loro fratelli, rende la parola ai “sommersi”, fa sentire la loro voce di testimoni integrali. Essi hanno scritto con la consapevolezza di essere i soli cronisti che avrebbero potuto rendere conto dell'orrore.
Carlo Saletti, regista teatrale e storico di fama nazionale, è anche consigliere dell' Associazione Culturale e Promozione Sociale Créa di Custoza. Sarà presente in sala per introdurre il film e per incontrare il pubblico a fine proiezione.
commenta



Mercoledì 20 Aprile - ore 21:00

Human

di Yann Arthus-Bertrand.
Francia 2015, Documentario, 131 min.

Human è un dittico di storie e di immagini del mondo, per immergerci nella profondità del genere umano. Attraverso testimonianze piene d'amore, di felicità ma anche di odio e violenza, Human ci permette di confrontarci con l'altro e riflettere sulla nostra vita. Monologhi struggenti e di rara sincerità si alternano a immagini aeree inedite, accompagnate da una colonna sonora particolarmente coinvolgente.
Dopo “La terra vista del cielo” (2004) e “Home” (2009), Yann Arthus-Bertrand dirige un film sulla vita, una pellicola in cui si intervistano oltre 2000 persone in 65 lingue differenti. Un lavoro prezioso e intenso, che prova a mettere a fuoco i problemi, le sofferenze, le contraddizioni, ma anche le qualità e le potenzialità tutt'oggi inascoltate dell'essere umano. Human si struttura in una serie di interviste, nelle quali persone provenienti da culture e Paesi differenti rispondono a domande come: “Che cos'è l'amore?”, “Cosa significa essere poveri?”, “Qual è il senso della tua vita?”. Ciò che emerge è un collage emotivo, esistenziale, in cui nelle rughe, negli occhi, nelle espressioni di ogni donna e uomo si scorge una luce, un significato profondo finora taciuto, che rischiara non solo la vita della persona intervistata ma anche quella dello spettatore.
commenta


Vieni a visitarci sul sito per guardare i trailer, scaricare le schede dei film, accedere ai siti ufficiali o lasciare un commento.

____________________________________________________________________

VirtusCinema Sommacampagna
Via Ospedaletto 4
37066 Sommacampagna, Verona
Tel. 349 77 95 283 -- 338 26 22 057
http://www.virtuscinema.it
____________________________________________________________________